Sempre più spesso i nonni condividono la cura dei nipoti sia per alcune ore come anche per tutta la giornata: un’opportunità preziosa per tutta la famiglia che richiede però lo sforzo di trovare un equilibrio.

I nonni sono sicuramente una risorsa, rappresentano il senso di continuità della vita, aiutano i bambini a sentirsi parte di qualcosa che c’è stato prima e continuerà ad esserci dopo. Senso di appartenenza e confronto con diversi modelli di comportamento aiutano il bambino a capire come funziona il mondo, chi sono loro e chi vogliono diventare, quindi SÌ ai nonni, ma con rispetto reciproco fra le generazioni.

 

La condivisione di un bambino per gli aspetti di cura ed educativi evidenzia però anche difficoltà e possibili incomprensioni che non vanno ignorate e che al contrario devono diventare un punto di partenza  per costruire i legami e i modi della collaborazione, non per attivare i conflitti e vivere la distanza.

 

Le giovani mamme rischiano di delegare tutto perdendo in questo modo un’occasione di crescita come persone e come genitori oppure al contrario cercano di controllare tutto impedendo al nonno o alla nonna di essere sé stessi con il proprio nipote. L’equilibrio è difficile ma ne vale la pena, la condivisione di un affetto importante come quello per un bambino costituisce infatti una grande opportunità per imparare a diventare persone in grado vivere insieme agli altri  e quindi di per sé ha una grande valenza educativa.

 

Alcuni punti di attenzione obbligatori:

  • i bambini non appartengono a nessuno, né alle mamme né ai nonni, però la responsabilità educativa è dei genitori anche quando ci sono altre figure affettive che se ne occupano.
  • i nonni devono aiutare i genitori a sentirsi o diventare competenti, non sostituirsi ad essi con la scusa che sono giovani o troppo occupati
  • i bambini crescono nelle relazioni, quindi non c’è un modo giusto: piuttosto ci sono  rapporti che aiutano a crescere e rapporti che bloccano o inibiscono.

 

Al Centro Famiglia ci sono momenti di gruppo su queste e altre tematiche educative con la partecipazione di chi lo desidera e la guida di personale educativo specializzato.

 

                                                                                                                                Dott.ssa Marta Mauri

Psicologa e psicoterapeuta

Collaboratrice del Centro Famiglia